Contributi Regionali e Detrazioni Fiscali

Contributi Regionali e Detrazioni Fiscali per l'abbattimento delle barriere architettoniche

Lombardia – Contributi per l'abbattimento delle barriere architettoniche 

La Regione Lombardia, con Legge Regionale n. 6 del 20 febbraio 1989, ha dettato norme operative e tecniche, per favorire il superamento e l’eliminazione delle barriere architettoniche sia nel settore privato che nel settore pubblico; da quell'anno i nuovi edifici avrebbero dovuto rispettarle. Da allora furono assegnati fondi affinché potessero essere eliminate le barriere negli edifici già esistenti.
L'accesso a tali contributi era concesso solo se l'edificio era stato costruito prima dell'11 agosto 1989, primo giorno posteriore ai sei mesi dall'entrata in vigore delle legge.
Dal 2008, grazie all'art. 3 della Legge Regionale n. 5, viene regolamentata la possibilità di richiedere contributi anche su edifici costruiti dopo tale data, ma solo a condizione che ci sia il provvedimento di agibilità, relativamente alle sole opere di adattabilità.
Per adattabilità si intende la possibilità di modificare nel tempo lo spazio costruito a costi limitati, allo scopo di renderlo completamente ed agevolmente fruibile anche da parte di persone con ridotta o impedita capacità motoria o sensoriale (art. 2, D.M. n. 236 del 14 giugno 1989).